Aiutiamo il Pontormo e la Visitazione: una mostra da Carmignano a New York per salvare la sua chiesa di San Michele.

Un crowdfunding da 70 mila dollari e una mostra internazionale per finanziare i primi interventi di messa in sicurezza del complesso di San Michele.

Jacopo Carucci, detto il Pontormo (1494-1557), uno dei più celebri protagonisti del manierismo fiorentino dai tratti forti e riconoscibili  e dai colori freddi e toccanti allo stesso tempo, chiede aiuto per il restauro del complesso dei SS. Michele e Francesco, ed alla creazione del Museo della Visitazione dove si potrà ammirare uno dei suoi capolavori: appunto La Visitazione.

 

IL DIPINTO

Il dipinto olio su tavola, recentemente restaurato, è legato alla famiglia Pinadori, nobili fiorentini ostili ai Medici, proprietari di ingenti possedimenti nella zona di Carmignano e titolari di una Cappella nella Pieve di San Michele e San Francesco.

Un’atmosfera misteriosa e sospesa domina la scena dove le due cugine, Maria ed Elisabetta si abbracciano. Spiccano i volti di due ancelle mute che con lo sguardo dritto verso lo spettatore sembra quasi che chiedano approvazione nella consapevolezza dell’incarnazione del Salvatore. Uno sfondo urbanistico alle spalle delle quattro donne, le quali risultano sproporzionate, ma la loro dimensione è data per metterle in risalto nella composizione. L’assetto dei corpi nello spazio è come dilatato, secondo una sensibilità tipica degli affreschi romani di Raffello. Mentre i colori e le proporzioni delle figure derivano da un influsso michelangiolesco.

Pontormo, La Visitazione 1528-29

 

LA MOSTRA

La tavola, dopo essere stata esposta a Palazzo Pitti (da maggio a Luglio 2018) è ora protagonista della medesima mostra “Incontri Miracolosi, Pontormo dal disegno alla pittura” che prosegue alla Morgan Library and Museum di New York (fino al 6 Gennaio 2019) e ancora al J. Paul Getty Museum di Los Angels (dal 5 Febbraio al 28 Aprile 2019).

 

Il complesso conventuale di san Michele, che ospita l’opera necessita di urgenti restauri.

Il restauro del complesso è un progetto a lungo termine che richiede un finanziamento stimato in circa 900 mila euro, con fondi che saranno reperiti presso sponsor pubblici e privati. La cifra del crowdfunding serve per attivare subito i lavori in attesa degli altri contributi , in modo da evitare ulteriore irrecuperabile deterioramento.

Chiesa di SS Michele e Francesco

Per premiare chi aderisce al crowdfunding sono disponibili una serie di “rewards” che vanno dall’inserimento del nome del donatore in un libro conservato in archivio, al Catalogo della mostra fino a dei soggiorni vacanza alla scoperta di Carmignano e dintorni.

 

Ecco link utili a questo progetto:

Per fare la tua donazione:

https://www.indiegogo.com/projects/visitingvisitation-a-home-for-pontormo#/

il sito della parrocchia:

http://pontormo.it/it/

 

il progetto nel dettaglio:

https://crowdfunding.pontormo.it/it/crowdfunding

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.